I mah jong degli altri (come si gioca all’estero)

I mah jong degli altri
(come si gioca all’estero)

Viaggiando nello spazio e nel tempo il mah jong è cambiato.
Il mah jong si è diffuso in molte parti del mondo e nei diversi paesi si sono sviluppate regole diverse, punteggi particolari, varianti. Così attualmente in ogni paese (e anche nelle diverse zone e città dello stesso paese) si giocano versioni più o meno diverse.
Quale fosse il “mah jong originario” non è possibile stabilirlo, e forse non ha neanche senso: il mah jong si è creato per variazioni successive da giochi precedenti, quindi la sua evoluzione è continua e non c’è un momento in cui si può fissare se non convenzionalmente il “vero” mah jong. Anche nella descrizione di un “mah jong cinese classico” ci sono spesso pareri diversi e comunque si parla del gioco “fotografato” in un momento della sua “vita”.
Però può essere interessante avere un panorama di come si gioca a mah jong nel mondo.

Tentiamo di dare qui le principali caratteristiche dei vari regolamenti, ma bisogna che teniate conto di alcune “avvertenze”:
– è difficile dire “nel tale paese si gioca così” perché anche dove esiste un organismo nazionale che fissa le regole standard (come per esempio la FIMJ in Italia) spesso sopravvivono varianti locali, di circolo o persino familiari;
– nel descrivere le varie versioni nazionali daremo per scontata la conoscenza di quella italiana, che useremo come “punto di riferimento” (essendo noi italiani), utilizzandone anche la terminologia. Da notare comunque che il regolamento italiano (grazie alle ricerche fatte dalla Federazione alla fine del ‘900 per la redazione di un regolamento “nazionale”) è piuttosto vicino a quello “cinese classico”, sia pure con influenze del gioco giapponese;
– i paesi dove il mah jong è diffuso di più e da più tempo (Giappone, Corea, Stati Uniti) hanno sviluppato dei regolamenti “moderni” spesso piuttosto lontani da quelli “tradizionali” (risalenti in genere agli anni tra le due guerre mondiali) e da quello “cinese classico” a cui invece sono rimasti più vicini paesi di minore tradizione (Europa, Sudamerica). Un caso particolare è la stessa Cina, in cui il gioco d’azzardo è stato duramente represso negli anni della Rivoluzione Culturale e il mah jong fortemente scoraggiato; solo dopo il 1976 il mah jong ha ripreso la sua diffusione, fino ad arrivare nel 1998 nel pieno riconoscimento statale tramite l’emissione di un Regolamento Ufficiale da parte del Dipartimento Generale Nazionale Cinese dello Sport (in pratica il Ministero dello Sport): questo periodo di “latenza” ha congelato il gioco frenando le sue trasformazioni in Cina per mezzo secolo.

Lo studioso Tom Sloper ha classificato più di venti tipi di mah jong diversi. Gli elementi che più caratterizzano i diversi mah jong sono i seguenti:
 

composizione del “mazzo”: si va dai 105 pezzi del mah jong vietnamita agli oltre 150 degli statunitensi: oltre a fiori e stagioni (spesso facoltativi) gli statunitensi hanno anche altri onori supremi (che partecipano alle combinazioni) e i jolly.
tegole di ciascun giocatore: quasi sempre 13 tegole a testa, tranne che a Taiwan e nelle Filippine, dove si gioca con 16 tegole a testa e si chiude con cinque combinazioni più la coppia.
tetto: varia di paese in paese il numero delle tegole accantonate nel “tetto” (in genere da 14 a 20), ma c’è anche da dire che in molte nazioni il tetto “scorre” (cioè vi si aggiunge una tegola dal fondo del muro quando si pesca una tegola dal tetto) rimanendo sempre dello stesso numero di tessere; particolarissimo poi l’uso delle tegole “indicatrici di Dora” nel gioco giapponese moderno (tegole del tetto rivoltate che individuano le tegole “Dora”: ogni esemplare posseduto dà un raddoppio).
Da dire che nel Cinese Ufficiale il tetto non è previsto.
grandi giochi: gli Stati Uniti vanno da un estremo all’altro: nei regolamenti degli anni 1920 si nominavano appena, nel gioco moderno non c’è altro che quelli (che cambiano ogni anno).
punteggi: forse la cosa più caratterizzante dei diversi tipi di mah jong: nei regolamenti statunitensi moderni ogni chiusura ha il suo punteggio, ci sono regolamenti in cui ci sono pochissimi raddoppi, ci sono regolamenti in cui ce ne sono tantissimi, ce ne sono alcuni (quello tradizionale di Hong Kong, per esempio) in cui ci sono solo i raddoppi (che così sono punti essi stessi). Il regolamento Ufficiale Cinese non ha raddoppi, ma un complesso sistema di punti.
pagamenti: chi chiude riscuote il suo punteggio dai perdenti (o, in alcuni casi, solo da chi ha scartato la tegola di chiusura), poi (ma non dappertutto) gli altri regolano le differenze tra di loro.
In Giappone ci sono anche pagamenti tra chi è a punto e chi no in caso di esaurimento del muro.

Un panorama dei mah jong nel mondo: (gradualmente cercheremo di descrivere i vari regolamenti)

Cinese Classico Il mah jong come lo si giocava in Cina all’inizio del ventesimo secolo ed è quello che è andato in tutto il mondo: da questo tipo si sono evoluti tutti gli altri. In Europa e Sudamerica si gioca tuttora un mah jong (con variazioni tra paese e paese) molto vicino a questo.
Cinese Ufficiale (Internazionale) Il regolamento emesso dal Ministero Cinese allo Sport, utilizzato nei tornei ufficiali in Cina e nei Campionati internazionali.
Hong Kong tradizionale Analogo al Cinese Classico, ne è una versione semplificata nel punteggio. Invece di contare i punti e i raddoppi, si considerano solo i raddoppi (“fan”) e in base a quelli si determina il punteggio.
Hong Kong moderno (o di Shangai)  
Giapponese moderno (Riichi-Dora) Forse il più particolare e ricco di regole opzionali.

bibliografia:
praticamente inesistenti i testi in italiano, ci siamo dovuti documentare soprattutto sui siti internet indicati nella pagina degli “altrove”.
Per approfondimenti:

argomenti di interesse generale The Maj Exchange–Information Exchange About Mah Jongg
Mahjong NEWS – The Independent Internet Mahjong Newspaper
Australia (Marina Militare) Gunplot
Brasile Mah-Jongg Brasil
Cina “Ufficiale” Regolamento edito da “Casa Editrice Sport Popolare”
“Competition Mahjong Official International Rulebook” (ed. Takeshobo – Giappone)
Corea Korean Majong Rule
Finlandia Kejimajiangmin kotisivut
Francia Mah-Jong France
Giappone Mahjong for Dummies!! Learn Japanese Mahjongg
http://www.ugcs.net/~whuang/mahjong.txt
Japanese Mahjong Scoring
Mah Jong – Modern Japanese Rules, v1.53
Hong Kong Hong Kong Mahjong
Norvegia Mah Jongg på norsk
Olanda Het stekje van Adrie van Geffen
Taiwan Taiwan 16-Tile Mahjong Rules Overview
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: