Il mah jong “ufficiale cinese”

Il mah jong “ufficiale cinese”
(secondo il regolamento emesso dal Ministero Cinese dello Sport nel 1998, utilizzato nei tornei ufficiali in Cina e nei Campionati Mondiali.)

La cosa principale da imparare per giocare al mah jong “ufficiale cinese” sono le varie combinazioni che dànno punteggio.
Per chiudere bisogna avere un minimo di 8 punti (esclusi fiori e stagioni).

Le mani di chiusura sono definite in base alle mani e combinazioni descritte nel regolamento.

Nel conteggio dei punti si seguono alcuni principi generali:
Principio di non ripetizione: ogni combinazione comprende quelle implicite, che non vengono contate (per esempio “quattro tris di venti” comprende anche quattro tris, tris del vento di giro, tris del proprio vento, tre tris di venti).
Principio di non cambio: ogni combinazione fissata non può essere ricombinata per il punteggio.
Principio di non identità: le stesse tegole non si possono ricombinare in combinazioni identiche.
Principio di conteggio massimo: se le stesse tegole si possono combinare in più modi, si conta solo quello più alto.
Principio di conteggio con un accavallamento: difficilissimo da descrivere, ma in realtà niente di incomprensibile (spiegazioni a voce…).

Descriviamo le combinazioni e le mani dividendoli per fascia di punteggio a partire dalle combinazioni da un punto. Seguiamo la numerazione che sta prendendo piede in Italia e in Europa (talvolta la numerazione parte da quelle con punteggio più alto).
Nella descrizione delle combinazioni diamo per scontata la perfetta conoscenza del regolamento italiano, a cui facciamo riferimento anche (dove possibile) nei diversi nomi. (vedi glossario)
A ciascun gruppo facciamo seguire osservazioni e dubbi sulle diverse combinazioni.

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
1 1 Due scale uguali di colore Due scale uguali dello stesso seme  
2 1 Due scale uguali miste Due scale uguali di seme diverso  
3 1 Due scale consecutive di colore (o Serpentino) Due scale consecutive dello stesso seme  
4 1 Scale estreme di colore Scale 1-2-3 e 7-8-9 dello stesso seme  
5 1 Tris di testa Ciascun tris di assi, nove, draghi o venti  
6 1 Poker scoperto Poker chiamato  
7 1 Senza un seme Mano in cui sono presenti due semi su tre  
8 1 Senza onori Mano formata da sole tegole numerali (senza venti e/o draghi)  
9 1 A punto su 3 o 7 (pedina laterale) Chiusura con il 3 per formare 1-2-3 o con il 7 per fare 7-8-9 (vale se si chiude solo con quella)  
10 1 A punto sulla centrale della scala Chiusura con la pedina centrale di una scala (vale se si chiude solo con quella)  
11 1 A punto sulla coppia Chiusura con la pedina della coppia (vale se si chiude solo con quella)  
12 1 Pescato Chiusura con tegola pescata  
13 1 Fiore o stagione Un punto per ogni onore supremo. Non contano per il punteggio minimo di chiusura. Se si chiude con la tegola pescata in seguito a fiore o stagione non è considerato “pescato sul tetto”, ma solo “pescato”.  

Le combinazioni 1 e 2 si potrebbero riunire sotto il nome “due scale uguali”; le combinazioni 9, 10 e 11 per gli italiani si possono sintetizzare come la possibilità di mettersi a richi (c’è chi propone di chiamarle cumulativamente “Attesa singola”).

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
14 2 Tris di draghi Tris (o poker) di draghi 5 Tris di testa
15 2 Tris del vento di giro Tris (o poker) del vento di giro 5 Tris di testa
16 2 Tris del proprio vento Tris (o poker) del proprio vento 5 Tris di testa
17 2 Quasi tutto pescato Combinazioni tutte pescate tranne la tegola di chiusura  
18 2 Tutte scale Quattro scale e una coppia (la coppia non deve essere di tegole letterali) 8 Senza onori
19 2 Quattro tegole uguali Quattro tegole identiche usate in più di una combinazione (quindi è escluso il poker)  
20 2 Due tris uguali Due tris di numerali uguali (ovviamente di seme diverso)  
21 2 Due tris coperti Due tris interamente pescati  
22 2 Poker coperto Un poker interamente pescato  
23 2 Senza teste Mano senza assi, nove, né tegole letterali 8 Senza onori

A proposito della combinazione 22 (poker coperto): in Italia il poker tutto pescato ma esposto per reintegrare la quarta tegola perde la qualifica di “nascosto”, in questo regolamento no, anche perché il poker tutto pescato si espone “coperto” (cioè senza mostrarne il valore agli altri, che controlleranno solo alla fine della mano). Rimane il dubbio se il tris coperto di cui si chiama la quarta tegola sia ancora considerato “tris coperto”. In ogni caso il punteggio della combinazione 22 dovrebbe inglobare anche il punto della 6 (poker scoperto).

numero punti nome descrizione combinazioni implicite o escluse
24 4 Teste dappertutto Tutte combinazioni contenenti almeno un asso, un nove o una tegola letterale  
25 4 Tutto pescato Tutte le combinazioni sono interamente pescate 12 Pescato
26 4 Due poker scoperti Due poker scoperti 6 Poker scoperto
27 4 Ultimo pezzo Chiudere con la quarta tegola, essendo le altre tre scartate o esposte (non possono essere in stecca di chi chiude, ma devono essere visibili a tutti; non importa che sia l’ultima di tutte quelle che fanno chiudere come in Italia). Il mah jong “rubato” (43) comprende “l’ultimo pezzo”.  

Si è detto che la 25 ha come implicita la 12 (pescato), ma forse sarebbe da dire che le due mani sono alternative: o si ha il “pescato” o il “tutto pescato”: anche la 17 (quasi tutto pescato) è alternativa a queste due; una esclude le altre.
L’ultimo pezzo è piuttosto diverso dall’analogo raddoppio del gioco italiano: se si è a punto su una scala bilaterale 7-8, per esempio, è considerato “ultimo pezzo” il quarto nove anche se dei sei (che comunque facevano chiudere) non ne erano ancora usciti; forse sarebbe più adatto un nome diverso, tipo “Quarto pezzo”.

numero punti nome descrizione combinazioni implicite o escluse
28 6 Tutti tris Quattro tris (o poker)  
29 6 Mano pura Tutte tegole di un seme e tegole letterali  
30 6 Tre scale incatenate miste Tre scale dei tre semi parzialmente sovrapposte di due.  
31 6 Tutti i tipi (o anche “Pan”) Mano con una combinazione per ciascuna categoria: i tre semi, venti e draghi  
32 6 Tutto chiamato Cinque combinazioni tutte chiamate, compresa quella di chiusura 11 A punto sulla coppia
33 6 Due poker coperti Due poker interamente pescati 22 Poker coperto
34 6 Due tris di draghi Due tris (o poker) di draghi 14 Tris di draghi

La combinazione 29 (mano pura) esclude la 7 (senza un seme): o c’è una o c’è l’altra.
Sulla combinazione 30 c’è un dubbio: le scale devono essere sovrapposte solo di due (per esempio 234-345-456). Il dubbio è come mai fa eccezione rispetto alle altre combinazioni di scale incatenate (51 – tre scale incatenate di colore e 64 – quattro scale incatenate di colore) in cui le scale possono essere indifferentemente a distanza di uno o di due (purché a distanza regolare).
Sulla 31 è naturale che ci sia come minimo un tris di testa (5) ma non è implicito nel punteggio.
Riguardo la 32 a prima vista sembra l’italiano “imbottigliato”, ma si distingue perché una volta rimasti con una sola tegola coperta bisogna comunque chiamare anche la chiusura (non basta pescarla).

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
35 8 Serpente misto Tre scale consecutive dei tre semi  
36 8 Mano di tegole rovesciabili Mano composta esclusivamente da tegole simmetriche: 1-2-3-4-5-8-9 di cerchi, 2-4-5-6-8-9 di canne, drago bianco 7 Senza un seme
37 8 Tre scale uguali miste Tre scale uguali dei tre semi 2 Due scale uguali miste
38 8 Tre tris consecutivi misti Tre tris di valore consecutivo dei tre semi  
39 8 Mano “del pollo” (senza punti) Mano che non contiene nessuna combinazione che dà punti (esclusi fiori e stagioni)  
40 8 Ultima pedina Chiusura ottenuta pescando l’ultima tegola del muro 12 Pescato
41 8 Ultimo scarto Chiusura ottenuta chiamando l’ultima tegola scartata  
42 8 Pescato sul tetto Chiusura con tegola pescata sul tetto a reintegro di un poker (non vale per fiori e stagioni) 12 Pescato
43 8 Rubato Chiusura ottenuta “rubando” la tegola che un avversario sta esponendo per trasformare un tris esposto in poker 27 Ultimo pezzo

A proposito della combinazione 41 (ultimo scarto), oltre a notare che viene anche chiamata “prendere il pesce dal fondo del fiume”, c’è da precisare che si scarta anche l’ultima pedina del muro (in Italia l’ultima pedina non si scarta).
Riguardo la combinazione 42 (pescato sul tetto), sottolineiamo che non si separano delle tegole a formare il “tetto” come in Italia, ma le tegole si pescano comunque dalla “coda” del muro.

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
44 12 Onori minori e tegole alternate Quattordici tegole isolate qualsiasi tra 1-4-7 di un seme, 2-5-8 di un altro e 3-6-9 del terzo seme, draghi e venti diversi 17 Quasi tutto pescato, 31 Mano con cinque semi
45 12 Serpente alternato 1-4-7 di un seme, 2-5-8 di un altro, 3-6-9 del terzo  
46 12 Quattro alte Mano composta solo da tegole 6, 7, 8 e 9. 8 Senza onori
47 12 Quattro basse Mano composta solo da tegole 1, 2, 3 e 4. 8 Senza onori
48 12 Tre tris di venti Tre tris (o poker) di venti  

Sui nomi delle combinazioni 44 e 45 c’è grande confusione. La prima è chiamata “Lesser Honors and Knitted Tiles” (più o meno “Onori minori e tegole legate”) ma per rendere maggiormente l’idea in italiano c’è chi ha pensato a “Piccolo raduno degli onori”, chi a “Piccoli onori e tegole pazze”, chi a “Tutti indipendenti” o “Sette stelle con 147-258-369”. La seconda (“Knitted Straight”, all’incirca “Scala legata”) è stata chiamata anche “Serpente di draghi” (ma si crea confusione con la combinazione del regolamento italiano) e “Serpente pazzo”. Ci pare che l’aggettivo “alternato” renda l’idea, ma solo il tempo ci dirà quali nomi si affermeranno…
Quanto alla combinazione 45 è esplicitamente riportato dal regolamento che si tratta di tre scale, quindi compatibili col punteggio 18 (tutte scale).
La combinazione 48 (da qualcuno detta anche “Tre benedizioni della casa”) dovrebbe includere anche la 7 (senza un seme) nonché la 5 (tris di teste) ma non lo fa.

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
49 16 Serpente di colore Tre scale consecutive (1-2-3, 4-5-6 e 7-8-9) dello stesso seme 3 Serpentino, 4 Scale estreme di colore
50 16 Scale estreme miste 1-2-3, 7-8-9 di un seme e 1-2-3, 7-8-9 di un altro, più una coppia di cinque del terzo seme 2 Due scale uguali miste, 4 Scale estreme di colore, 8 Senza onori, 18 Tutte scale
51 16 Tre scale incatenate di colore Tre scale dello stesso seme parzialmente sovrapposte (scalate di uno o di due con cadenza regolare)  
52 16 5 dappertutto Almeno un cinque in tutte le combinazioni 23 Senza teste
53 16 Tre tris uguali Tre tris (o poker) dello stesso valore 20 Due tris uguali
54 16 Tre tris coperti Tre tris (o poker) interamente pescati 21 Due tris coperti

 

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
55 24 Tutte coppie Sette coppie 11 A punto sulla coppia
56 24 Onori maggiori e tegole alternate Una tegola di ogni vento e di ogni drago, più tegole isolate qualsiasi tra 1-4-7 di un seme, 2-5-8 di un altro e 3-6-9 del terzo 11 A punto sulla coppia, 25 Tutto pescato tranne l’ultima, 31
Tutti i tipi
57 24 Tutte pari Tutte combinazioni (tris, poker e coppie) con tegole numerali pari (2-4-6-8) 23 Senza teste, 28 Tutti tris
58 24 Mano purissima Tutte tegole numerali dello stesso seme 8 Senza onori, 29 Mano pura
59 24 Tre scale uguali di colore Tre scale identiche dello stesso seme 1 Due scale uguali di colore, 60 Tre tris consecutivi di colore
60 24 Tre tris consecutivi di colore Tre tris dello stesso seme di valore consecutivo 59 Tre scale uguali di colore
61 24 Tre superiori Tutte combinazioni formate esclusivamente da 7, 8 e 9 8 Senza onori, 46 Quattro alte
62 24 Tre centrali Tutte combinazioni formate esclusivamente da 4, 5 e 6 23 Senza teste
63 24 Tre inferiori Tutte combinazioni formate esclusivamente da 1, 2 e 3 8 Senza onori, 47 Quattro basse

La combinazione 55 è riportata come inclusiva della 25 (tutto pescato), ma piuttosto dovrebbe comprendere la 17 (quasi tutto pescato). Su qualche fonte (il libretto in inglese edito dalla Takeshobo) è riportata come combinazione implicita anche la 31 (tutti i tipi), in realtà non è implicita, bensì esclusa: nella mano con cinque semi ci deve essere una combinazione per ogni categoria di tessere, nella mano di “tutte coppie” le combinazioni sono sette; la “giurisprudenza” però ha preso col tempo un’altra strada: i punteggi di “tutte coppie” e “tutti i tipi” sono considerati come compatibili.
Da specificare inoltre che un poker coperto (e non esposto) può essere considerato come due coppie, come nel gioco italiano; in questo caso si conteggia anche il punteggio 19 (quattro tegole uguali).
Anche la combinazione 56 dovrebbe comprendere la 17 invece che la 25; inoltre non si capisce cosa c’entri la combinazione 11 (a punto sulla coppia) dato che è una chiusura senza coppia: dubbi che andranno risolti.
La 58 (mano purissima) non ha come implicita la 29 (mano pura), ma la esclude: semplicemente sono due mani diverse, alternative.

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
64 32 Quattro scale incatenate di colore Quattro scale dello stesso seme parzialmente sovrapposte (sfalsate di uno o due con intervallo regolare) 7 Senza un seme, 51 Tre scale incatenate di colore
65 32 Tre poker Tre poker 26 Due poker scoperti
66 32 Tutte teste Tutte combinazioni formate esclusivamente da assi, nove, draghi e venti 5 Tris di testa, 24 Teste dappertutto, 28 Tutti tris

 

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
67 48 Quattro scale uguali di colore Quattro scale uguali dello stesso seme 1 Due scale uguali di colore, 7 Senza un seme, 19 Quattro tegole uguali, 50 Tre scale uguali di colore, 60 Tre tris consecutivi di colore
68 48 Quattro tris consecutivi di colore Quattro tris (o poker) di valore consecutivo dello stesso seme 28 Tutti tris, 59 Tre scale uguali di colore, 60 Tre tris consecutivi di colore

La combinazione 68 non include anche la 7 (senza un seme): anzi si unirà senz’altro o con la 7 (senza un seme) o con la 29 (mano pura) o con la 58 (mano purissima), che sono tre combinazioni separate e indipendenti.

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
69 64 Tutti assi e nove Tutte combinazioni formate esclusivamente da assi e nove 8 Senza onori, 20 Due tris uguali, 24 Teste dappertutto, 28 Tutti tris, 66 Tutte teste
70 64 Quattro piccole benedizioni della casa Tre tris (o poker) di venti e una coppia del quarto vento 5 Tris di testa, 48 Tre tris di venti
71 64 Piccolo raduno dei dragoni Due tris (o poker) di draghi e una coppia del terzo 14 Tris di draghi, 34 Due tris di draghi
72 64 Tutti onori Tutte tegole letterali (draghi e venti) 14 Tris di draghi, 24 Teste dappertutto, 28 Tutti tris, 66 Tutte teste
73 64 Quattro tris coperti Quattro tris (o poker) interamente pescati 17 Quasi tutto pescato, 28 Tutti tris, 54 Tre tris coperti
74 64 Doppie scale estreme di colore Due scale 1-2-3, due scale 7-8-9, coppia di 5, tutto dello stesso seme 1 Due scale uguali di colore, 4 Scale estreme di colore, 18 Tutte scale, 55 Tutte coppie, 58 Mano purissima

Della combinazione 73 qualche testo riporta come implicita la 17 (quasi tutto pescato) altri la 25 (tutto pescato), ma a rigore la coppia di chiusura può essere chiamata.

numero punteggio nome descrizione combinazioni implicite o escluse
75 88 Quattro grandi benedizioni della casa Quattro tris (o poker) di venti 15 Tris del vento di giro, 16 Tris del proprio vento, 28 Tutti tris, 48 Tre tris di venti, 70 Quattro piccole benedizioni della casa
76 88 Grande raduno dei dragoni Tre tris (o poker) di draghi 71 Piccolo raduno dei dragoni
77 88 Tutti verdi Tutte tegole completamente verdi (2-3-4-6-8 di canne e drago verde) 29 Mano pura
78 88 Casa piena di nove pezzi Chiusura con 1-1-1-2-3-4-5-6-7-8-9-9-9 di un seme, si chiude con qualunque tegola del seme 5 Tris di testa, 17 Quasi tutto pescato, 58 Mano purissima
79 88 Tutto kong Quattro poker 6 Poker scoperto, 26 Due poker, 28 Tutti tris, 65 Tre poker
80 88 Sette coppie consecutive di colore Sette coppie dello stesso seme e di valore consecutivo 8 Senza onori, 11 A punto sulla coppia, 25 Tutto pescato, 55 Tutte coppie, 58 Mano purissima
81 88 Tredici lanterne meravigliose Una tegola per ciascuna pedina di testa, di cui una doppia (non è chiaro se si deve essere a punto sulla coppia) 11 A punto sulla coppia, 17 Quasi tutto pescato, 31 Tutti i tipi, 66 Tutte teste

Non è chiarissimo perché la 77 (tutti verdi) comprenda la 29 (mano pura) dato che applicando rigorosamente la logica “cinese” una mano di “tutti verdi” potrebbe anche non essere “mano pura”, bensì “purissima”: forse ci sfugge qualcosa…
Le “compatibilità” della mano 80 sono piuttosto dubbie: la 11 (a punto sulla coppia) non dovrebbe essere implicita, dato che una ipotetica mano 2-2-3-3-4-4-5-5-6-6-7-7-8 si chiude con l’8 ma anche con il 2 (formando 2-3-4, 5-6-7, 3-4-5, 6-7-8, 2-2: sempre una coppia, ma diversa) e col 5 (anche qui si forma una coppia, ma ancora differente: 2-3-4, 2-3-4, 5-6-7, 6-7-8, 5-5). Come in altri casi anche qui non si capisce perché dovrebbe essere inclusa la 25 (tutto pescato) invece che la 17 (quasi tutto pescato).
Riguardo la mano 81 non è chiaro se si debba essere a punto sulla coppia (le compatibilità con la combinazione 11 dànno problemi di interpretazione, forse derivanti dalle traduzioni imprecise).

Una nota sui punteggi del 12 (Chiusura pescata), del 17 (Quasi tutto pescato) e 25 (Tutto pescato).
L’interpretazione non è chiara, ma sembra di scorgere la seguente logica: nelle mani in cui è implicito il punteggio 17 (per esempio una mano di tutte coppie) l’eventuale punteggio aggiunto è per il “tutto pescato” e non solo la chiusura pescata (cioè un punto).

(Tabella riepilogativa dei punteggi)


Solo chi chiude fa punti.
Quando un giocatore chiude si conteggiano i suoi punti (il giocatore li dichiara, gli avversari lo controllano, l’arbitro supervisiona e certifica la correttezza del calcolo).
Se il mah jong è pescato tutti pagano al vincitore il suo punteggio oltre agli 8 punti di premio di chiusura; se il mah jong è chiamato tutti pagano gli 8 punti di chiusura mentre il giocatore che ha scartato la tegola di chiusura paga anche i punti della mano.
Est non raddoppia i pagamenti che lo riguardano.

Si gioca senza separare il tetto dal muro: le tegole di reintegro dopo un poker o un onore supremo si pescano dal fondo del muro, e si va avanti a pescare fino ad esaurire tutte e 144 le tegole.
Un’altra differenza rispetto al gioco italiano è che in caso di poker coperto si espongono le quattro tegole per prendere una tegola in più, ma coperte (gli avversari le controlleranno alla fine della partita).
In caso di più mah jong contemporanei ha la precedenza il giocatore che è più vicino per turno.

Una manche di gara è formata da 4 giri, ogni giro è composto da 4 partite. Il tempo limite per ogni manche è di tre ore.

Si gioca con la stessa dotazione di tegole del gioco italiano, con i tre semi, draghi e venti, quattro fiori e quattro stagioni.
Le fiches a disposizione dei giocatori sono da 1, 8, 10, 50 e 100 punti; all’inizio di ogni manche ognuno riceve 500 punti (uno da 100, quattro da 50, dieci da 10, dieci da 8 e venti da 1).
Il regolamento non fa cenno alle stecche (che infatti in oriente non sono quasi mai usate).
Le procedure per l’apertura del muro, la distribuzione, ecc. sono quasi identiche a quelle italiane: il secondo tiro di dadi, però, non si somma al primo.

Sulle regole di gara, i tempi, la preparazione, ecc. ci sono norme particolari e piuttosto complesse; per ora non le descriviamo, se siete interessati all’agonismo contattateci e cercheremo di farvi avere il materiale completo.

Qualche annotazione sparsa:
– Il regolamento ministeriale prescrive che “giocatori, arbitri e lavoratori per gara devono vestirsi ordinatamente e pulito, parlare e condursi educatamente”.
– Chiamare una tegola quando si è di turno si dice “mangiare”, se non si è di turno (e quindi si chiama per un tris) si dice “incontrare” la pedina; “ascoltare la pedina” vuol dire che si è a punto, “toccare la chiusura” significa chiudere con lo scarto di un avversario. Le 36 tegole di ciascun lato formano il “muro”, i quattro “muri” formano una “città” di pedine, e lo spazio interno si chiama “stagno”.
– “La persona che deve tirare i dadi deve prendere due dadi in mano e tirarli da un’altezza di 20-30 cm. sopra il centro dello stagno di pedine. È vietato usare un dado per colpire l’altro, e anche mettere i dadi sul muro di pedine e poi soffiarli.”
– Dal momento in cui si compie la distribuzione iniziale ci sono 30 secondi per cambiare fiori e stagioni e per lo scarto di Est; dallo scarto dell’avversario di sinistra al proprio scarto non deve intercorrere più di 15 secondi, ma bisogna aspettare 3 secondi prima di pescare o “mangiare”; sono i tre secondi di tempo che ha chi la vuole eventualmente “incontrare”.
– Durante il gioco bisogna mantenere l’assoluto silenzio, pronunciando solo le frasi indicate dal regolamento per “mangiare la pedina”, “incontrare la pedina”, “poker”, chiusura e aggiungere una pedina al posto di un onore supremo; “non si può chiamare la pedina con le parole come “aspettare”, “un momento”, “vorrei guardare”. Non si chiama il nome della pedina che si scarta.”
– Gli scarti vengono disposti ordinatamente in righe di sei tegole, da sinistra verso destra.
 

bibliografia:
Purtroppo, non conoscendo il cinese né il giapponese, abbiamo studiato il regolamento su una versione tradotta automaticamente da non si sa quale lingua, aiutandoci con una versione in inglese eccessivamente sintetica e con un libretto in inglese edito dalla giapponese Takeshobo, curato dal Museo del Mahjong.
Tutto questo materiale ci è giunto dal Museo del Mahjong, che ringraziamo.

Ci sono rimasti alcuni dubbi su cui ci piacerebbe avere dei chiarimenti, abbiamo riportato i vari dubbi sperando di poterli dirimere presto.
Provando a giocarci senz’altro molte situazioni rimarranno ambigue e forse altri interrogativi nasceranno.
Per ora abbiamo riportato il regolamento così come siamo riusciti a interpretarlo, in attesa di una più precisa versione in una lingua conosciuta. Stiamo lavorando per arrivare ad un regolamento chiaro e univoco, in collaborazione con altri giocatori italiani ed esperti internazionali e via via stiamo migliorando questa descrizione.
Per domande, chiarimenti, comunicazioni, ecc. vi preghiamo di scriverci a seipalle@libero.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: